vittorio zizza

Chi è Vittorio?

1967
1986
1987
1990
1992
2013
2018

1967

Da dove si arriva per sapere dove si vuole andare

Di origini semplici ma che sanno di valori forti e rapporti veri. Nasce nella città bianca 50 anni fa da mamma Maria, casalinga e papà Giovanni ferroviere ed è il più piccolo di due fratelli. Già dall’età di 14 anni inizia a lavorare per aiutare la sua famiglia.



1986

Studi, attività imprenditoriale e l’amore per Carovigno

Nel 1986, a soli 19 anni apre la sua attività di Ottico nella città di Carovigno, città della quale diventerà Sindaco e per la quale si batterà da Senatore della Repubblica.



Da ricordare

Nel 1986, presta il servizio di leva nell’Arma dei Carabinieri. Per lui motivo di orgoglio e dovere da svolgere con impegno assoluto e massima dedizione.



1987

L’incontro

Era l’ottobre del 1987 quando, grazie ad un paio di occhiali e una partita di calcio da non perdere, Vittorio incontra Mary. La loro storia è molto semplice, così come lo è l’amore d’altronde. Si sposano nel 1988, dopo appena otto mesi, e mettono al mondo Gianni e Valeria.



1990

Il suo lavoro

Dall’apertura di quel primo negozio sono passati alcuni anni e adesso si sente abbastanza forte da fare il passo successivo con il sostegno della moglie Mary. Ingrandire la sua attività. E’ proprio in questo periodo che apre i suoi tre negozi.



1992

La passione politica

Nei primi anni novanta, Vittorio inizia ad avvicinarsi alla politica, passione trasmessa dal suocero. Vuole impegnarsi per la sua città e i suoi concittadini. Da sempre nel centrodestra inizia la sua attività politica dapprima come consigliere comunale, poi come assessore, vice sindaco e alla fine sindaco di Carovigno. Per due mandati viene riconfermato come primo cittadino e nel 2013 viene candidato al Senato della Repubblica.



2013

La Puglia e Roma

Il lavoro da parlamentare anche se impegnativo ed entusiasmante non lo distoglie da quelle che sono le problematiche della sua terra. Riesce negli anni a portare all’attenzione del Governo nazionale i problemi che toccano dal vivo i suoi concittadini e che non possono e non devono rimanere inascoltati. Quale Vice Presidente della Commissione Ambiente accende i riflettori sulla questione ambientale in tema di mancate bonifiche, salute dei cittadini e salvaguardia del territorio. In Commissione Lavoro, denuncia la crisi occupazionale che alcuni settori strategici del suo territorio vivono per scelte industriali che puntano alla delocalizzazione e non a valorizzare le eccellenze che la sua terra sa offrire. Queste sono solo alcune delle sua battaglie.

2018

Adesso

Non è solo perché ha dimostrato di essere coerente negli anni o perché ha saputo incidere sul nostro territorio con la sua attività da parlamentare, non è perché continua a crederci come il primo giorno. Ma perché è uno di noi, lo è sempre stato e appartiene alla sua terra e oggi più che mai ci dice che è adesso il momento di continuare a crederci.